Barbara Maccioni

Ingegnere
In CMB dal 2015

La signora con il mappamondo in mano

Dopo soli tre anni nella squadra, Barbara Maccioni è riuscita a far conoscere l’esperienza di CMB nel mondo. E il mercato risponde.

  • Scelte

    “Desideravo una crescita professionale in una realtà in cui riuscire a sentire più miei gli obiettivi raggiunti e da raggiungere. Mi era capitato di incrociare persone di CMB e ho avvertito in loro un grande senso di appartenenza e di partecipazione alla vita d’impresa”.
  • La sfida

    “In CMB mi occupo dello sviluppo del mercato internazionale, una vera e propria sfida. L’azienda ha le carte in regola e può portare un know how distintivo, in particolare sugli ospedali e gli edifici alti”.
  • Nuovi mercati

    “Affacciarsi a un mercato nuovo significa farsi conoscere. Prima ci sono le occasioni importanti, le attività istituzionali, poi la prova dei fatti è nella qualità che si offre”.
  • L’aneddoto

    “Ad uno dei primi eventi internazionali che ha visto la partecipazione di CMB mi è stato chiesto di fare lo spelling del nome. Fa effetto, capisci che si sta scrivendo una nuova pagina della storia aziendale”.
  • L’orgoglio

    “Possiamo fare la differenza, perché l’azienda è molto più sostanza e contenuto che immagine e chiacchiere. L’orgoglio scaturisce proprio nel momento in cui si riesce a far apprezzare chi siamo e cosa sappiamo fare”.

Altre persone di CMB

Condividi questa pagina