05/03/2018

Le opere di CMB in Area Expo hanno disegnato il nuovo skyline alle porte di Milano

Punto di forza e continuità visiva del sistema di archi (Autostrada A4, Expo e autostrada A8) è stato l’utilizzo di carterature metalliche che rivestono gli elementi strutturali in cemento che si trovano alla base. Questa scelta si unisce al progetto colore a firma dell’artista Jorrit Tornquist. Il coodinamento visivo delle infrastrutture ha richiesto, infatti, interventi di design attuale.

  • cmb-infrastrutture-infrastructures-milano-area-expo-milan-architecture-1

 
Per allontanare la sensazione di disordine e rumore visivo è stata preferita la scelta acromatica. Due sfumature di grigio (grigio scuro e chiaro) permettono un’opposizione dinamica degli archi e rendono cinetica la lettura architettonica. Percorrendo la strada sopraelevata si percepisce così la differenza cromatica tra i due archi, destro e sinistro, mentre il punto di affinità cromatica si colloca sotto il piano stradale. Il progetto illuminotecnico enfatizza le caratteristiche di leggerezza, continuità e iconicità della “Porta di Expo” anche durante la notte.

Torna al progettoTorna all'inizio
Condividi questa pagina