3.400

metri – tracciato

1.435

mm. – scartamento dei binari

11

fermate

DESCRIZIONE DELL’OPERA

 
Il percorso della Linea 3.1 si snoda all’interno della città di Firenze per circa 4,5 km: partendo dall’attuale capolinea di Linea 1, tocca uno dei nodi di traffico più delicati della città, la Fortezza da Basso, dove, per evitare congestioni tra il traffico su gomma e quello su rotaia, sono stati previsti due importanti sottoattraversamenti veicolari.
In merito all’opera d’arte, data la delicatezza architettonico-paesaggistica della zona della Fortezza, è stato attentamente studiato l’inserimento dei sottoattraversamenti all’interno del sistema di boulevard progettato dall’arch. Poggi nella seconda metà dell’Ottocento: sono stati simulati scenari attraverso modelli di traffico che hanno consentito di dichiarare la sostenibilità dell’intervento.
 
Il primo sottoattraversamento, lungo 350 mt e completamente rivestito in pietra Santafiora, è stato realizzato nel tempo record di un anno e mezzo.
La sede tranviaria a doppio o a singolo binario è costituita da una vasca in calcestruzzo armato profonda all’interno della quale si realizza una doppia soletta di sostegno e di bloccaggio dell’armamento tranviario. La pavimentazione superficiale della sede è prevalentemente costituita da masselli autobloccanti anticati.

cmb-infrastrutture-infrastructures-firenze-tramvia-tramline-florence-tommaso-cacciaguerra

“Non è stato un cantiere facile, per la collocazione nel centro della città. Ma noi siamo riusciti a minimizzare l’impatto sui cittadini”.

 
Tommaso Cacciaguerra
Project Manager

Valore delle opere
110 milioni di euro

Committente
Tram Spa su convenzione di concessione del Comune di Firenze

Ruolo nell’iniziativa
Esecuzione della totalità dei lavori di costruzione della linea 3.1

Tempi di realizzazione
Maggio 2014 – Luglio 2018

">

Guarda anche

Condividi questa pagina